Breve o lungo il respiro è vita...

La canzone Breathe dei Midge Ure uscì nel 1996 e raggiunse solamente il 70esimo posto in Inghilterra.

Divenne famoso solamente nel 1998 quando la Swatch chiamò l’artista perché voleva usare la sua canzone in uno spot. Sulle note di Breathe, nello spot che qualcuno tra i lettori ricorderà, scorrevano immagini evocative sulla durata del tempo: attimi lunghissimi, eterni di attesa in cui il tempo sembra fermarsi e con lui il respiro e secondi che segnano la storia dell’Umanità in cui la Storia può cambiare in un secondo, prima ancora che di respiri ne abbiamo completato uno.

Aria - Kozue Amano

Aria è un manga di  Kozue Amano  composto da sessanta capitoli raccolti in dodici volumi, pubblicato tra il novembre del 2002 e l’aprile del 2008. In Italia è stato pubblicato dalle edizioni Star Comics.

Il manga è ambientato nel 2301, centocinquant’anni dopo che il pianeta Marte è stato terraformato e il cui nome viene cambiato in Aqua a causa dello scioglimento della quasi totalità dei suoi ghiacci.

La protagonista, Akari Mizunashi, si trasferisce su Aqua e in particolare a Neo Venezia, una ricostruzione della Venezia terrestre ormai sprofondata. Il suo più vivo desiderio è diventare un’Undine, il nuovo nome dato alla professione di gondoliere.

Attraverso lo sguardo magico e sognante di Akari siamo trasportati dentro il suo mondo, sentiamo e vediamo ciò che lei vede e sente. Il suo candore e la sua capacità di cogliere bellezza ci toglie il respiro e lo riformula in meraviglia anche davanti alle cose più semplici e scontate: il passare delle stagioni, il cambio della divisa, i discorsi con le amiche, gli incontri, i luoghi che sono una mescolanza di architetture di diversi paesi di Man-Home (così è chiamata la terra).

Questo manga permette di respirare a pieno, di essere rilassati e pronti alla meraviglia, calma il respiro agitato e congestionato dei nostri tempi.

Il segreto è soffiare (...)

Abbiate cura di credere alla bellezza della vostra vita, è difficile che non sia bella, è veramente difficile. E non dovete combattere con nessuno, e nessuno vi deve guarire, non dovete chiudervi in una forma, ma volteggiare, trapuntare il mondo con un ago, con la testa di una farfalla. Non serve a nulla irrigidirsi, conficcarsi, il segreto è soffiare sui sentimenti, tenerli in aria insieme agli angeli e alle nuvole.

Di Franco Arminio, da La cura dello sguardo, Nuova Farmacia Poetica, Bompiani

E tu cosa ne pensi?

E’ possibile secondo te riuscire nella trasformazione di cui parla Franco Arminio?

Trasformare la rigidità in cui talvolta ci chiudiamo in un soffio che alimenti i nostri sentimenti e li faccia volare in alto?

Oppure pensi che ci possa essere un’altra via che porti equilibrio, in cui rigidità e leggerezza trovino un’armonia?

Chissà che direbbe in fatto di lunghezza di respiri questo tenero esemplare di Rana del Legno dell’Alaska, capace di resistere a lunghi inverni ibernandosi e addirittura arrivando a fermare il proprio cuore per tutto l’inverno, pur rimanendo viva!

Come lei attendiamo di scongelarci da questo freddo lungo inverno abitato ancora da molti spauracchi e risvegliarci a primavera in atmosfere più rilassate e più aperte alla vita!

Tutti gli articoli

Respiro come nascita

Respiro, una parola che rappresenta l’inizio di una nuova vita.

Respiro come leggerezza

Il richiamo all’aria, all’ossigeno, ci rimanda a un senso di leggerezza.

Respiro come connessione

La capacità di connetterci ad una dimensione più grande di noi, come la natura.

Respiro come gioco

Giocare con le parole: acrostico della parola respiro.

Respiro come ultimo respiro, il morire

Il Respiro ci ha condotto anche all’altro capo dell’esistenza: la morte.

Respiro come cura

Il respiro apre le gabbie, possibilità di guarigione e riequilibrio.

Respiro come respiro d'amore

Respirare l’altro, respirare l’amore.

Breve o lungo il respiro è vita

Abbiate cura di credere alla bellezza della vostra vita.